18-09-2018: #barivolley2018 - Gli USA battono la Tunisia e vincono la Pool C di Bari

 

Gli Stati Uniti battono anche la Tunisia e vincono la pool C

USA - Tunisia 3-0 ( 25-12, 25-18, 25-13)

Spettatori 1600

Bari, Italy, September 18, 2018 - Capitan Taylor Sander con i suoi 13 punti spinge alla schiacciante vittoria con cui gli Stati Uniti piegano le resitenze della Tunisia (25-12, 25-18, 25-13). Doveva essere una formalità per gli Stati Uniti, e così è stato. I tre punti incassati nell'ultima gara giocata al PalaFlorio di Bari contro la Tunisia sono determinanti per mantenere la vetta della pool C in attesa del big match serale tra Serbia Russia. L'ein plein di vittorie (5 su 5) permette agli uomini di coach John Speraw di chiudere l'esperienza pugliese da capolista, titolo che permetterà loro di volare a Sofia, in Bulgaria, con 13 punti, per misurarsi nella pool G. La Tunisia invece è costretta a salutare il suo mondiale con la quinta sconfitta consecutiva ed alcune buone indicazioni per il futuro, come le prestazioni di Ali Bongui, anche oggi miglir realizzatore dei suoi con 7 punti.

Nella sfida del martedì pomeriggio barese, rispetto alla vittoriosa gara di ieri contro il Camerun, lo starting six americano presenta la coppia di centrali composta da Maxwell Holt e David Smith, tra i tunisini il consueto ballottaggio per il ruolo di opposto viene vinto da Ali Bongui. Fin dal primo set le distanze tra le due contendenti sono sensibili, come da pronostico il vantaggio americano viene sancito dal 8-3 e dal 16-8 dei timeout tecnici, che si protrae fino al 25-12 dell'1 a 0. Dopo aver inserito Hamza Nagga e Hakim Zouari nel primo parziale, coach Antonio Giacobbe rimanda in campo il sestetto titolare a cui ha abituato, puntando poi sull' ingresso di Wassim Ben Tara, restano invece in formazione tipo gli americani che non rallentano la marcia e, quando gli avversari si avvicinano, si affidano al palleggiatore Micah Christenson, bravo a piazzare un secondo tocco vincente seguito da un prezioso ace. Il 25 - 18 di fine set poi vale il 2 a 0. L'ultimo parziale conferma la legge del più forte, sul servizio di Max Holt (4 ace) gli Stati Uniti viaggiano spediti sul 6 a 0 e chiudono la prima fase da imbatuttuti, salutando Bari con il 25-13 del 3 a 0 che chiarisce ulteriormente, qualora ce ne fosse bisogno, che per la corsa al titolo mondiale bisognerà fare i conti con gli yankee.

Dichiarazioni

John Speraw (Coach Stati Uniti):"C'è grande soddisfazione per aver chiuso da primi un girone alquanto difficile. Abbiamo iniziato questa prima fase giocando bene, l'abbiamo chiusa esprimendoci ancora meglio. Finora il servizio è stato la nostra arma in più. Per il prosieguo del nostro cammino mondiale,dovremo continuare a lavorare con la stessa intensità, rimanendo concentrati partita dopo partita".

Antonio Giacobbe (Coach Tunisia):"Questa sera abbiamo incontrato una nazionale molto forte che, con il suo gioco raffinatissimo e la sua costanza di rendimento, ha legittimato il primato nel girone C. Resta un pò di delusione per questa spedizione mondiale ma dobbiamo guardare avanti, con programmi ed obiettivi chiari per il futuro. L'anno prossimo, tra qualificazione olimpica e campionati d'Africa, gli appuntamenti importanti non mancheranno assolutamente. Pronostico per questo Mondiale? Se gli Stati Uniti continueranno a giocare a questi livelli, saranno una valida alternativa a squadre come Russia e Italia".

Video
17-09-2018: #barivolley2018 - Le voci degli USA nel post USA-Tunisia -> https://youtu.be/PnNKWdm3XoI
17-09-2018: #barivolley2018 - Le voci della Tunisia nel post USA-Tunisia -> https://youtu.be/hVGpuUk3X9o