16-09-2018: Il diario di #barivolley2018 Day N.5

 

Mondiali maschili volley 2018 - Il Diario di Barivolley2018 - Day N.5

Stati Uniti sempre più primi della classe a Bari grazie alla vittoria sul Camerun, Serbia sulla scia dopo i tre punti con l'Australia. Questi i risultati di oggi a Bari a due giornate dal termine della Pool C.

Si è conclusa, come da previsione la quinta giornata di gare, con gli Stati Uniti che consolidano il primo posto nella Pool C di Bari grazie alla vittoria per 3-0 sul Camerun che proietta Sander e compagni a 4 vittorie e 10 punti con una vittoria in più rispetto alla Serbia che mantiene la scia sempre con 10 punti. Calcolatrice alla mano, a Bari si iniziano a fare previsioni sul passaggio al secondo round in attesa della matematica che fino ad ora ha qualificato Stati Uniti e Serbia in attesa di conoscere l'esito delle ultime gare in programma domani e martedì. La giornata di domani prevede la sfida tra Russia e Camerun con gli africani all'ultima, ai limiti dell'impossibile, spiaggia per tentare l'aggancio all'Australia mentre i canguri cercheranno la matematica qualificazione con la Tunisia in serata.

Promozioni attive
Promozioni in biglietteria per le ultime due giornate di gara (lunedì e martedì). Tutti gli under20 potranno acquistare al costo di 5 euro i biglietti per il terzo anello per assistere alle due gare giornaliere. Per lunedì (domani) è inoltre attiva la promozione serale (aperta a tutti) con la quale a soli 5 euro si potrà assistere alla gara delle 20.30 acquistando il biglietto per il terzo anello tra le ore 20 e le 21.

Pool C (Bari)
16 settembre: Camerun-Stati Uniti 0-3; Serbia-Australia 3-1. Riposano Russia e Tunisia.
Classifica: Stati Uniti 4v 10p, Serbia 3v 10p, Russia 2v 6p, Australia 1v 4p, Camerun 1v 3p, , Tunisia 0v 0p.

Pool C (Bari) - Risultati e Calendario
12 settembre: Camerun-Tunisia 3-0 (25-20, 28-26, 25-21); Australia-Russia 0-3 (21-25, 20-25, 16-25); Stati Uniti-Serbia 3-2 (15-25, 25-14, 21-25, 25-20, 15-10)
13 settembre: Australia-Stati Uniti 2-3 (23-25; 20-25; 25-22; 25-23; 10-15); Camerun-Serbia 0-3 (28-30; 16-25; 17-25). Riposano Russia e Tunisia.
14 settembre: Australia - Camerun (21-25, 25-17, 25-22, 25-20); Russia - Tunisia 3-0 (25-19, 25-6, 25-19). Riposano Stati Uniti e Serbia.
15 settembre: Serbia-Tunisia 3-1 (20-25, 25-20, 25-21, 25-20); Stati Uniti-Russia 3-1 (25-23, 20-25, 25-23, 25-20). Riposano Australia e Camerun.
16 settembre: ore 17 Camerun-Stati Uniti 0-3 (18-25, 20-25, 14-25); Serbia-Australia 3-1 (25-20, 21-25, 25-17, 25-19). Riposano Russia e Tunisia.
17 settembre: ore 17 Russia-Camerun; ore 20.30 Australia-Tunisia. Riposano Stati Uniti e Serbia.
18 settembre: ore 17 Stati Uniti-Tunisia; ore 20.30 Serbia-Russia. Riposano Australia e Camerun.

_________________

Match 1

Gli Stati Uniti battono il Camerun 3-1 e blindano la prima posizione 

Camerun - USA 0-3 (18-25, 20-25, 14-25)

Bari, Italy, September 16, 2018 - Spinti dalle solite prestazioni dei propri atleti più rappresentativi, gli Stati Uniti superano per 3 set a 0 il Camerun e si candidano prepotentemente alla vetta del girone C, in attesa di disputare l'incontro conclusivo delle giornate baresi contro la Tunisia ultima della classe. Il referto finale riconosce i meriti dei soliti noti, Anderson e Sander piazzano entrambi 9 punti, appena avanti ad un ispirato Averill (8), il titolo di miglior realizzatore del match spetta però a David Patrick Feghouo, opposto camerunense che si mette in evidenza con 10 punti. 

La quinta giornata di gare al PalaFlorio di Bari si apre con il confronto che mette in campo le formazioni di Camerun e USA. Dopo l'eroica serata che ha lanciato le ambizioni americane grazie alla vittoria da tre punti sui russi, Anderson e compagni puntano a fare nuovamente bottino pieno per respingere gli assalti di Russia e Serbia alla prima posizione della pool C, risultato tutt'altro che scontanto data l'importanza della sfida per il Camerun, ad una sola lunghezza dall'Australia ed in piena lotta per il passaggio del turno. 

Mister Speraw schiera il solito sestetto titolare, tenendo a riposo Holt in virtù di Jendryk, risponde il Camerun con l'unica eccezione di Engohe per capitan Wounembaina, uscito acciaccato anzitempo dall'incontro di ieri. Sulla scia del servizio di Anderson gli USA arrivano in vantaggio al primo timeout tecnico col punteggio di 3-8, ripetendosi poi sul 10-16. Prova ad avvicinarsi nel finale il Camerun, ma gli USA mantengono una distanza di sicurezza che si concretizza nel 18-25 dello 0-1. Tornata in campo la nazionale africana non ci sta e prova a rovinare i piani americani, la prima pausa vede il Camerun in vantaggio 8-5, gli USA incassano e rilanciano sul 13-16, chiudendo in crescendo il secondo set con l'ace di Anderson che ferma il tabellone luminoso sul 20-25. In vantaggio di due set coach Speraw dà respiro a capitan Sander inserendo Langlois, concedendo poi il finale di gara al palleggiatore Kawika Shoji (fratello del libero Erik), tra i camerunensi dentro Ndongo, Kodi e Hassana, l'andamento del match però non risente degli ulteriori cambi degli allenatori e gli Stati Uniti chiudono i giochi vincendo 14-25 e 3-0, volando in classifica e rinsaldando la prima posizione della pool C con 10 punti in quattro incontri giocati.

Dichiarazioni

Taylor Sender (Capitano USA): "Non è stato facile affrontare il Camerun dopo il big match vinto contro la Russia. Il successo di oggi consolida la nostra leadership nel girone e rafforza le certezze di questo gruppo. Adesso ci godiamo questo meritato giorno di riposo. L'ultima sfida contro la Tunisia è da preparare con la massima concentrazione. L'unico nostro obiettivo è quello di chiudere la pool C in prima posizione. Soltanto dopo penseremo alla seconda fase di questo Mondiale".

Ivan Kody (Schiacciatore Camerun): "Il nostro approccio alla gara non è stato dei migliori. Siamo entrati in campo troppo timorosi, soprattutto dopo aver visto la grandissima prestazione degli Stati Uniti contro la Russia. Ci è mancata l'aggressività giusta, quella che serve per provare a tenere testa a squadre così forti. L'assenza del nostro capitano, infine, ha fatto il resto. Che dire, speriamo in un miracolo contro la Russia. Sarà molto difficile vincere, ma ci proveremo".

Video
16-09-2018: #barivolley2018 - Le voci del Camerun nel post Camerun - USA -> https://youtu.be/QzYuXIRwbBw
16-09-2018: #barivolley2018 - Le voci degli USA nel post Camerun - USA -> https://youtu.be/TfgZSVbjWB0

_________________

Match 2

Lo scatenato Lisinac porta la Serbia alla vittoria: Australia battuta 3-1


Serbia - Australia 3-1 (25-20, 21-25, 25-17, 25-19)

Bari, Italy, September 16, 2018 - Uno straripante Srecko Lisinac con 18 punti conduce la sua Serbia alla terza vittoria nelle quattro partite sinora disputate in questa prima fase mondiale. Il titolo di migliore in campo però va equamente diviso con capitan Nemanja Petric, autore di 16 punti, in un collettivo di squadra che può vantare le prestazioni di Marko Podrascanin (13) e Aleksandar Atanasijevic (12). Per l'Australia resta l'importante punto di vantaggio sul Camerun, mentre in campo stavolta non paga la staffetta tra capitan Carrol e Alexander Williams, con Paul Sanderson miglior realizzatore dei suoi (12).

Il match serale della quinta giornata di gare al PalaFlorio di Bari mette di fronte Serbia e Australia, entrambe intenzionate a regalarsi il passaggio del turno. Capitan Petric e compagni puntano ad una vittoria da tre punti per tenere il passo degli americani e approfittare del turno di riposo russo, alla formazione allenata da coach Lebedew invece serve tenere il vantaggio sul Camerun appena sconfitto dagli USA, per preservare l'obiettivo minimo della quarta piazza.

Coach Grbic ancora una volta schiera uno strating six diverso dai precedenti, stavolta tra i titolarissimi c'è Nemanja Petric, a beneficiare del riposo iniziale è Uros Kovacevic, mentre figura Neven Majstorovic nel ruolo di libero. Tra gli australiani ritrova posto in squadra Paul Carroll dopo l'expoit del suo sostituto Williams nelle ultime gare giocate. Il match si apre con un equilibrio serrato, persino sull'11 pari, l'assegnazione di un controverso punto rimbalza tra una squadra e l'altra nonstante l'utilizzo del video challenge. La Serbia stacca gli avversari nel finale di set, l'Australia prova a giocare la carta Trent O'Dea che disinnesca il primo set-point, Podrascanin però è implacabile: 25-20 e 1 a 0. La Serbia conferma un leggero margine di vantaggio nei momenti topici del secondo set, l'Australia però opera il sorpasso sul 19-21 e impatta la serie con il 21-25 dell'1 a 1. Trascinata da un implacabile Lisinac la Serbia cambia marcia nel terzo parziale, 16-9 al secondo timeout tecnico, 25-17 per il nuovo vantaggio del 2 a 1. Nella selezione oceanica ritrova spazio l'opposto Williams nel quarto parziale, coach Grbic risponde allora con Uros Kovacevic per Marko Ivovic e sono ancora i balcanici a condurre i giochi. Nel finale arriva anche il momento di Milan Katic, che entra a dare sostegno in difesa e ricezione dando respiro a Petric, Podrascanin innalza la diga che respinge l'ultimo assalto australiano, piazzando il 25-19 del 3 a 1.

Dichiarazioni

Nikola Grbic (Head Coach Serbia):"Contro l'Australia abbiamo esibito la nostra migliore prestazione in questo mondiale. Una performance da incorniciare per spirito combattivo e concentrazione dal primo all'ultimo punto del match. C'è soddisfazione perché abbiamo superato una nazionale forte, che annovera al suo interno un palleggiatore molto esperto ed uno dei liberi più forti al mondo. Con grande fiducia ci prepariamo ad affrontare la Russia. Mi aspetto una reazione veemente da parte dei ragazzi di coach Shliapnikov dopo la sconfitta con gli Stati Uniti. Contro di loro dovremo essere impeccabili come questa sera".

Luke Perry (Libero Australia):"Dispiace molto aver perso questa partita. Non siamo riusciti a strappare nemmeno un punto ai nostri avversari. È un vero peccato, soprattutto in ottica qualificazione. Non ci resta che vincere la partita contro la Tunisia. Dovremo ripetere la performance esibita contro gli Stati Uniti per fare nostro il match ed accedere alla seconda fase".

Video
16-09-2018: #barivolley2018 - Le voci della Serbia nel post Serbia - Australia -> https://youtu.be/5m635LKzZlM
16-09-2018: #barivolley2018 - Le voci dell'Australia nel post Serbia - Australia -> https://youtu.be/Yj6_a1M8SPI
16-09-2018: #barivolley2018 - Le voci della Serbia nel post Serbia - Australia -> https://youtu.be/kfIetsqI0IQ